vai alla home introduttiva di Pillole.org
 
  Pillole 
   
 
Iscritti
Utenti: 2315
Ultimo iscritto: longhi
Iscritti | ISCRIVITI
 
Amiodarone e betabloccanti dopo cardiochirurgia: associazione utile
Inserito il 26 dicembre 2001 da admin. - cardiovascolare - segnala a: facebook  Stampa la Pillola  Stampa la Pillola in pdf  Informa un amico  



Sia l’amiodarone che i betabloccanti vengono comunemente usati nei postumi di chirurgia a cuore aperto al fine di ridurre un’incidenza di fibrillazione atriale. Non e’ noto pero’ se possa essere utile una loro associazione, soprattutto nel paziente anziano. E’ stato percio’ effettuato uno studio randomizzato in doppio ceco su 220 pazienti sottoposti a intervento chirurgico e trattati con entrambi i farmaci. Mentre il solo betabloccante rappresentava un’incidenza di aritmie postoperatorie del 38%, questa percentuale veniva ridotta al 22% allorche’ veniva associato l’amiodarone. A questa riduzione di aritmie cardiache si accompagnava una minor frequenza di incidenti cerebrovascolari e di episodi di tachicardia ventricolare. Non sono stati osservati effetti sfavorevoli, in particolare non e’ stato documentato un aumento di ipotensione o di bradicardia. Gli autori concludono percio’ che, aggiungere l’amiodarone nella profilassi postoperatoria in cardiochirurgia in associazione al betablocco, migliora la prognosi.
(Lancet 2001;357:830-6)


Letto : 2348 | Torna indietro | Stampa la Pillola | Stampa la Pillola in pdf | Converti in XML
 
© Pillole.org 2004-2024 | Disclaimer | Reg. T. Roma n. 2/06 del 25/01/06 | Dir. resp. D. Zamperini
A  A  A  | Contatti | Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7 | Versione stampabile Versione stampabile | Informa un amico | prendi i feed e podcasting di Pillole.org
ore 21:00 | 100544193 accessi| utenti in linea: 49613