vai alla home introduttiva di Pillole.org
 
  Pillole 
   
 
Iscritti
Utenti: 2315
Ultimo iscritto: longhi
Iscritti | ISCRIVITI
 
Mortalità per asma e cortisone
Inserito il 26 marzo 2001 da admin. - pneumologia - segnala a: facebook  Stampa la Pillola  Stampa la Pillola in pdf  Informa un amico  



La terapia inalatoria con cortisonici e’ ormai uno dei capi saldi delle terapie per l’asma in quanto ne arreca un documentato effetto benefico. Non e’ stato chiarito pero’ se questo trattamento sia altrettanto efficace nel ridurre la mortalita’ indotta da questa malattia. E’ stata effettuata percio’ una indagine retrospettiva sui registri di un archivio regionale sanitario canadese per individuare tutti i soggetti di eta’ compresa tra i 5 e i 44 anni che assumevano farmaci antiasmatici nel periodo compreso tra il 1965 e il 1997. Ne e’ derivato un gruppo di oltre 30.000 soggetti, 562 dei quali erano deceduti nel periodo osservato. In 77 di questi soggetti (circa il 15%), l’asma era stata riconosciuta come causa principale del decesso. Il 53% assumeva steroidi per via inalatoria contro il 46% dei soggetti sopravvissuti. L’analisi statistica dei dati confermava che il cortisone per aerosol era associato a una riduzione del rischio di morte che arrivava al 21%. Tale effetto protettivo scompariva in corrispondenza della sospensione della terapia.
Gli autori concludono percio’ che i cortisonici per via inalatoria, oltre all’effetto benefico sintomatologico, sono anche capaci di ridurre la mortalita’ nei pazienti affetti da asma. N.E.J.M. 2000; 343:332-6


Letto : 2063 | Torna indietro | Stampa la Pillola | Stampa la Pillola in pdf | Converti in XML
 
© Pillole.org 2004-2024 | Disclaimer | Reg. T. Roma n. 2/06 del 25/01/06 | Dir. resp. D. Zamperini
A  A  A  | Contatti | Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7 | Versione stampabile Versione stampabile | Informa un amico | prendi i feed e podcasting di Pillole.org
ore 20:54 | 99819701 accessi| utenti in linea: 63295