vai alla home introduttiva di Pillole.org
 
  Pillole 
   
 
Iscritti
Utenti: 2314
Ultimo iscritto: ValeM
Iscritti | ISCRIVITI
 
Schemi di orientamento diagnostico nelle malattie reumatiche
Inserito il 22 ottobre 2023 da admin. - reumatologia - segnala a: facebook  Stampa la Pillola  Stampa la Pillola in pdf  Informa un amico  



Il testo di questa pillola è tratto dal libro: "Reumatologia per il medico pratico".
Chi volesse acquistarlo con lo sconto del 40% (12 € invece di 20 €) può farlo qui:
http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/medicina-e-salute/663720/reumatologia-per-il-medico-pratico-2/.
Chi invece si accontenta di alcuni spunti e sintesi può limitarsi a leggere le pillole che verranno via via pubblicate.
Buona lettura.

Renato Rossi



Gli schemi diagnostici che seguono hanno, ovviamente, un valore orientativo in quanto si basano solo su alcuni caratteri facilmente distinguibili: forme articolari e non articolari, forme acute oppure croniche, forme infiammatorie e non infiammatorie, simmetria o asimmetria dell’interessamento articolare. Essi sono utili solo come primo inquadramento e dovranno essere successivamente perfezionati considerando anche i risultati degli accertamenti sia di laboratorio che radiologici.

 Forme non articolari
Possibili cause sono i traumi, le fratture, le borsiti e le tendiniti, la fibromialgia, la polimialgia reumatica, le metastasi ossee e le neoplasie ossee.

 Forme articolari acute (< 6 settimane)
Possibili cause: artrite virale, artrite settica, gotta e pseudogotta, artrite reattiva, forme croniche in fase iniziale.

 Forme articolari croniche non infiammatorie
L’artrosi è la diagnosi più probabile: sono colpite preferenzialmente le articolazioni interfalangee distali, le carpometacarpali distali, il ginocchio e l’anca; cause più rare: osteonecrosi, artropatia neurogena.

 Forme croniche infiammatorie mono-oligo-articolari
Vanno considerate le seguenti possibilità: artropatia psoriasica, artriti reattive, artrite giovanile, infezioni a lenta evoluzione.

 Forme croniche infiammatorie poliarticolari asimmetriche
Possibili cause sono l’artrite reattiva e l’artropatia psoriasica.

 Forme croniche infiammatorie poliarticolari simmetriche
Se l’interessamento riguarda le interfalangee prossimali, la metacarpo falangee e le meta-tarso falangee è probabile si tratti di artrite reumatoide; se non sono colpite queste articolazioni l’artrite reumatoide è meno probabile e si devono considerare anche lupus eritematoso sistemico, sclerosi sistemica, altre connettiviti, polimiosite, vasculiti.




Letto : 68559 | Torna indietro | Stampa la Pillola | Stampa la Pillola in pdf | Converti in XML
 
© Pillole.org 2004-2024 | Disclaimer | Reg. T. Roma n. 2/06 del 25/01/06 | Dir. resp. D. Zamperini
A  A  A  | Contatti | Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7 | Versione stampabile Versione stampabile | Informa un amico | prendi i feed e podcasting di Pillole.org
ore 10:52 | 97510152 accessi| utenti in linea: 48707